top of page

Acerenza (PZ) - Cattedrale di S. Maria Assunta e S. Canio - Uno dei borghi più belli d'Italia - Basilicata

Conosciuta come la "città cattedrale" - Inoltre il poeta latino Orazio, la descrive come il “nido d’aquila dell’alta Acerenza”... #tuttitaly


Acerenza è una città incantevole situata su una rupe di tufo a oltre 800 metri di altitudine. Circondata dal fiume Bradano e dal torrente Fiumarella, sembra un nido d'aquila che si erge maestoso nell'alta Acerenza. La città è un vero gioiello architettonico, con una struttura urbana che richiama le cittadelle murate medievali.


Duomo

La Cattedrale, risalente all'XI secolo, è il punto focale di Acerenza. Il suo complesso absidale domina il panorama del borgo e il suo portale romanico è un vero capolavoro. Le sculture dettagliate rappresentano scene bibliche e creature fantastiche, creando un effetto suggestivo e misterioso.

Per apprezzare appieno la bellezza della cattedrale, è necessario passeggiare attorno ad essa e osservare le antiche mura di pietra, le absidi e le torrette. Lungo il percorso, si possono scoprire numerosi tesori nascosti, come marmi romani, sculture di lapidi funerarie e colonnine di fattura greca.


Ma è al tramonto che la cattedrale rivela la sua vera bellezza. I raggi del sole attraversano il rosone e illuminano l'altare maggiore con una luce intensa, creando un'atmosfera magica e suggestiva.

Cripta di San Canio

La cripta di San Canio è un altro gioiello della Cattedrale. La cripta è un capolavoro dell'arte rinascimentale meridionale, testimonianza della sensibilità e della maestria degli artisti locali dell'epoca. Ogni visita a questa cripta è un'esperienza unica e indimenticabile, in cui si può ammirare la bellezza e la ricchezza di un'arte antica e preziosa.

Visita al borgo

Dopo aver visitato la cattedrale, si può fare una breve deviazione per ammirare il palazzo cinquecentesco dell'ex-Pretura, con la sua bella architettura romanella mediterranea. Questo edificio storico ospita oggi un museo e offre una vista panoramica sulla città.


Continuando la passeggiata per i vicoletti del centro storico, si possono ammirare i palazzi gentilizi settecenteschi con i loro portalini in pietra, decorati con sculture o stemmi di antiche famiglie acheruntine.

Uno dei palazzi più belli è il Palazzo Gala, con un cornicione a romanella portali in pietra lavorata. Di fronte si trova la chiesetta gentilizia di San Vincenzo, con una volta a crociera decorata a stucco, risalente al XVIII secolo.


Infine, si può fare una visita al Palazzo della Curia Vecchia, che occupa una parte dei locali dell'antico castello di impianto longobardo-normanno-svevo. Questo palazzo, parzialmente ricostruito negli anni Cinquanta, si affaccia su Largo Gianturco ed è un altro esempio di architettura storica che testimonia la ricca storia di Acerenza.

Dolce tipico

Il "u pastezz", dolce tipico della città di Acerenza, è una specialità tradizionale che viene preparata durante le festività natalizie. Si tratta di una sorta di torta dolce a base di pasta frolla ripiena di un gustoso impasto di noci, mandorle, miele, cioccolato fondente e spezie come cannella e chiodi di garofano.

La tradizione del "u pastezz" risale a tempi antichi e si tramanda di generazione in generazione.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comments


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page