top of page

Caccuri (KR) - Chiesa di S. Maria e Torre del Castello - Uno dei borghi più belli d'Italia - Calabria

Situato “Tra la Sila e lo Ionio” - Tra vicoli e stradine troverete le cosiddette “rughe”, caratteristiche piazzette su cui si aprono direttamente le porte delle case... #tuttitaly


Caccuri è un luogo incantevole, un dedalo di vicoli e stradine che si intrecciano tra di loro. Le caratteristiche piazzette si aprono direttamente alle porte delle case, creando un'atmosfera accogliente e familiare. Situato su uno sperone che si affaccia sul fiume Neto, tra l'altopiano della Sila e il mare Ionio, questo luogo è un vero connettivo sociale. Qui le famiglie e gli amici si riuniscono nelle lunghe sere d'estate, creando legami e ricordi indimenticabili.


Il Castello che sovrasta il paese offre una vista panoramica mozzafiato. Dalle sue mura si può ammirare un paesaggio che spazia dalle colline di ulivi fino al mare e alla città di Crotone, il capoluogo.

Questo Castello, originariamente costruito dai Bizantini nel VI secolo, aveva lo scopo di proteggere il paese dai pericoli provenienti dalla terra e dal mare.


Oggi, il Castello rappresenta il simbolo del potere dei feudatari che governavano Caccuri. La famiglia Ruffo, che dominò il paese nel XIV secolo, è particolarmente nota. La principessa Polissena, membro di questa famiglia, è una figura affascinante e tragica di quel tempo. Sposata con Francesco Sforza, primo duca di Milano, morì misteriosamente nel 1420 insieme alla figlia Antonia. Si dice che entrambe furono avvelenate da un parente.

Per quasi due secoli, la dinastia dei Cavalcanti è stata legata a Caccuri. Questa famiglia ha acquisito il feudo nel XVII secolo e ha contribuito alla prosperità del borgo, cercando di dare lustro alla propria storia. Il Castello, in particolare, è stato trasformato in una residenza patrizia elegante, con sale magnifiche, arredi di pregio e importanti interventi architettonici.


All'interno del Castello, si trova la cappella palatina dedicata a Santa Barbara. Questo luogo di culto è caratterizzato da un soffitto a cassettoni, un altare maggiore e una serie di dipinti della scuola napoletana.

Un altro elemento di interesse è la Torre Mastrigli, costruita alla fine del XIX secolo. Questa torre, con la sua forma medievale e merlata, nasconde un serbatoio d'acqua e offre una vista spettacolare sul paese e sui dintorni.


Merita una visita la Chiesa di Santa Maria della Grazie (XIV secolo). Posto proprio sotto il Castello, questo edificio, danneggiato da due terremoti, è caratterizzato dal campanile in pietra alla destra della facciata.

Gastronomia

Caccuri offre anche piaceri culinari unici. Uno dei piatti tipici è il calzone con la sardella, una salsa a base di bianchetti e peperoncino piccante. Questa è una specialità locale comune all'area della Sila. Durante il periodo natalizio, invece, è tradizione gustare la pitta 'mpigliata, un dolce tipico.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comments


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page