top of page

Parco Archeologico e Santuario della Madonna di Capo Colonna - Crotone (KR) - Calabria

Si narra che qui Ercole uccise Lacinio e per errore anche il suo ospite Crotone. Quindi, per rimediare al suo sbaglio, Ercole ordinò di fondare un santuario dedicato a Hera e Lacinio sul suo promontorio, oltre che una città in onore dell’eroe Crotone… #tuttitaly


Capo Colonna, un luogo intriso di storia e spiritualità, affonda le sue radici nella fondazione di Crotone da parte dei coloni greci. Questo promontorio, che segnava il confine di navigazione per le civiltà che transitavano in questa zona, divenne presto un punto di grande importanza strategica. Qui, sulla punta estrema del promontorio, sorse il maestoso Tempio di Hera Lacinia, che divenne il più grande e influente santuario del Sud Italia.


La storia di Capo Colonna è strettamente legata alla Magna Grecia e alla potenza di Crotone, una delle città più potenti e influenti dell'epoca.

Il Tempio di Hera Lacinia, situato a sud della città, era considerato sacro dagli antichi Enotri, popolo autoctono della zona. Durante il periodo più florido, tra il V e il III secolo a.C., il santuario divenne la sede della Lega Italiota, creata per difendersi dalla potente Siracusa.


Ma Capo Colonna non è solo storia antica. Durante l'epoca romana, il Tempio di Hera continuò ad essere un importante luogo di culto. I romani costruirono un piccolo centro abitato intorno al tempio, arricchendolo di ville lussuose, terme e abitazioni civili.

Questo dimostra l'importanza che il sito aveva per i romani, non solo dal punto di vista religioso, ma anche come luogo di svago e relax. Il tempio di Giunone Lacinia divenne quindi un punto di riferimento per i romani che visitavano la zona.


Nonostante le battaglie e le conquiste che hanno segnato la storia di Capo Colonna, il luogo ha sempre mantenuto una forte connotazione religiosa.

La Chiesa di Santa Maria, situata sul promontorio, testimonia la presenza del cristianesimo nella zona. Secondo la leggenda, i pirati turchi tentarono di bruciare la tela raffigurante la Madonna, posizionata sopra l'altare della chiesa. Ma la tela non prese fuoco, e la zona divenne un luogo di grande devozione per la popolazione locale. La Chiesa di Santa Maria divenne così il Santuario della Madonna di Capo Colonna, un importante punto di riferimento per la comunità religiosa di Crotone.

Oggi, i resti del Tempio di Hera Lacinia, con la famosa colonna che svetta maestosa di fronte al mare, rappresentano il simbolo dell'Area Archeologica di Capo Colonna. Questo luogo affascinante e ricco di storia continua ad attirare visitatori da tutto il mondo, che possono ammirare le tracce di un passato glorioso e immergersi nella spiritualità che permea l'intera area.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comments


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page