top of page

Pico (FR) - Uno dei borghi più belli d'Italia - Ciociaria - Lazio

Verde oasi di tranquilla ospitalità e suggestivo borgo arroccato su una collina a ridosso del monte Pota. L’origine del nome è incerta: l’unica più probabile è la derivazione dalla radice celtica “pik”, punta aguzza, forse associata allo sperone su cui sorgeva il castello... #tuttitaly


Il borgo di Pico, situato su una collina e con il monte Pota nelle vicinanze, offre un'atmosfera suggestiva. Il nome del paese ha origini incerte, ma si crede che derivi dalla radice celtica "pik", che significa punta aguzza, probabilmente in riferimento allo sperone su cui sorgeva il castello.


Storia

Le prime testimonianze storiche di Pico risalgono al 589 d.C., durante l'invasione dei Longobardi di Zottone, duca di Benevento, che distrusse anche Montecassino e il comune confinante di Pastena. La presenza ufficiale di Pico e del suo castello è attestata da un documento del 1049 che menziona il "Castrum qui nominatur Pika".

Da quel momento, la storia del paese si intreccia strettamente con quella del castello, intorno al quale si sviluppò il primo nucleo abitativo.


La fortificazione ha una data storica certa, poiché esistono numerosi documenti antichi che fanno riferimento al Castrum e all'Oppidum Pica, quest'ultimo menzionato nel 1126 nel "Chronicon" degli Annales Casinenses.

Centro storico

Oggi, il centro storico di Pico conserva una struttura tipicamente medievale, con strade strette e regolari, disposte in modo concentrico e collegate da scalinate che si snodano attorno al castello. Le mura del paese sono interrotte da quattro porte, di cui quella di San Rocco è ancora intatta, consentendo l'accesso al centro abitato.

Natura

Pico è circondato da ampie zone verdi, percorsi naturalistici e un paesaggio di grande bellezza, con la vista dell'Abbazia di Montecassino e delle montagne innevate dell'Abruzzo sullo sfondo. Il paese è inserito nel Parco Naturale dei Monti Aurunci ed è sede della XVI Comunità Montana Monti Ausoni.


Gastronomia

Da assaggiare la marzolina, un formaggio di capra o bovino, di forma allungata che prende il nome dal mese di marzo, periodo in cui viene cagliato e poi degustato semi-fresco o stagionato.

Conclusione

Pico è un luogo che offre una combinazione unica di storia, bellezze naturali e prelibatezze culinarie, rendendolo una meta ideale per gli amanti della cultura, della natura e della buona cucina.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comments


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page