top of page

Monte Sant'Angelo (FG) - Uno dei borghi più belli d'Italia - Grotta e Altare Patrimonio UNESCO - Puglia

E' il centro più elevato del Gargano (843 m.), è di natura calcarea e presenta caverne e grotte. La più nota è quella in cui si trova l'altare di S. Michele Arcangelo... Nel 2011 il Santuario diventa Patrimonio Mondiale dell'Umanità #UNESCO con il circuito seriale "Longobardi in Italia: i luoghi del potere"... #tuttitaly

Monte Sant'Angelo (FG)- Uno dei Borghi più belli d'Italia- Grotta e Altare Patrimonio UNESCO- Puglia

Situato a circa 18 km da Manfredonia, Monte Sant'Angelo è il centro più elevato del Gargano (843m.). Di natura calcarea, con le sue caverne e grotte, è considerato uno dei luoghi più misteriosi della regione, ed è certamente noto dal punto di vista storico-religioso.


Secondo una leggenda, proprio sulla sommità del Monte apparve l'Arcangelo Michele. E proprio in seguito a questo miracoloso evento, fu edificata nel 493 la chiesa dedicata all'Arcangelo stesso.

Si narra che un uomo smarrì un toro, e quando lo ritrovò dopo diverse ore all'interno di una caverna, colto dall'ira, scagliò una freccia contro la bestia con l'intento di ucciderla. La freccia puntò dritto l'animale ma, invece di colpirlo, deviò il suo moto ritornando indietro e colpendo chi l'aveva scagliata. Per capire che cosa fosse successo, il vescovo si recò nella Grotta in cerca di risposte ed in quel momento gli apparve l'Arcangelo Michele che si disse responsabile dell'accaduto.

La seconda apparizione dell'Arcangelo avvenne nel periodo in cui Siponto venne assediata dal re dei Goti. Il vescovo chiese una tregua di tre giorni, e al terzo giorno l'Arcangelo apparve e gli assicurò la vittoria. Infatti, grazie all'intervento divino, i soldati sconfissero i nemici.


Un anno dopo fu organizzata una processione con i vescovi della città più importanti del tempo. Quando il corteo giunse alla caverna, vi trovarono un altare sormontato da una croce e l'impronta del piede dell'Arcangelo. A seguito della celebrazione della Santa Messa, il Santuario fu consacrato a San Michele e divenne meta di pellegrinaggio per i Cavalieri Crociati.

Monte Sant'Angelo è anche famoso per la leggenda di Bianca Lancia, moglie di Federico II. Si narra che lo spettro di lei appare nel Castello durante la notte. I ricercatori dell'Associazione Italiana Ricercatori del Mistero studiarono la leggenda, e pur non riscontrando prove riconducibili alla presenza dello spettro, riscontrarono numerose anomalie e registrarono voci e parole pronunciate in spagnolo, dato curioso se si tiene conto del periodo nel quale la fortezza fu sotto la dominazione spagnola.

Il Castello si trova a poche centinaia di metri dal Santuario di San Michele, e l'unione tra le due leggende sembra creare un perfetto connubio tra sacro e profano. Ciò rende Monte Sant'Angelo un luogo unico, da esplorare.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comentarios


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page