top of page

Certosa di San Lorenzo - Padula (SA) - Patrimonio UNESCO - Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni - Campania

Una delle più note leggende legate alla Certosa di Padula si riferisce alla visita del re Carlo V, che, tornando dalla battaglia di Tunisi nel 1535, vi soggiornò con il suo esercito e i Monaci decisero di accogliere il sovrano con una frittata di mille uova... #UNESCO #tuttitaly

Certosa di San Lorenzo - Padula (SA) - Patrimonio UNESCO - Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni - Campania

Posizione📍    Video🎥


Padula, in provincia di Salerno, è sede della Certosa di San Lorenzo, sito UNESCO e uno dei complessi monastici più imponenti d'Europa. Qui si produce la tipica pagnotta casereccia.


Storia

L'ordine certosino, fondato da San Brunone, era sostenuto dagli Angioini che, oltre a quella di Padula, favorirono la nascita della Certosa di San Martino a Napoli e quelle di Capri e Chiaromonte.

I certosini lasciarono Padula nel 1807 e il sito venne

lasciato in uno stato di abbandono. Fu campo di concentramento nelle due guerre mondiali, come testimoniano le scritte nella corte esterna e le pitture sulle pareti al piano terra dello scalone.


La Certosa, presa in carico dalla Soprintendenza per i beni architettonici di Salerno, venne restaurata nel 1982. La struttura segue la regola certosina, ovvero la regola che predica lavoro e contemplazione.

Per questo motivo, nella Certosa esistono luoghi differenti per la loro attuazione: il chiostro, la biblioteca con il suo pavimento fatto da mattonelle in ceramica Vietrese, la Cappella dorata con preziosi marmi, la cucina, le cantine del vino, le lavanderie ed i campi limitrofi dove venivano coltivati i frutti della terra per il sostentamento dei monaci.

Giuseppe Petrosino

A Padula nacque Giuseppe Petrosino, detto Joe (Padula, 30 agosto 1860-Palermo, 12 marzo 1909), un poliziotto italiano naturalizzato statunitense, pioniere nella lotta contro il crimine organizzato. Le tecniche di lotta al crimine, di cui Petrosino è stato ideatore, sono ancora oggi praticate dalle forze dell'ordine.

Prodotto tipico

Il pane di Padula è un prodotto tradizionale campano: una pagnotta di circa 2 kg, di forma rotonda fatta con una miscela di farina di grano tenero e duro, con lievito naturale che, prima della cottura viene segnato con tagli trasversali in modo da disegnare sulla crosta una sorta di quadrettatura. Il prodotto è ampiamente conosciuto nell'area del Vallo di Diano.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


Comments


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page