top of page

Savignano sul Panaro (MO) - Chiesa Beata Vergine - Unione di comuni Terre di Castelli - Emilia Romagna

E' un bellissimo borgo a testimonianza di un passato importante e denso di storia. Grazie a un intervento conservativo portato avanti negli anni ‘80 e ‘90 del ‘900, è oggi uno dei borghi più affascinanti della provincia modenese... #tuttitaly

Savignano sul Panaro (MO) - Chiesa Beata Vergine - Unione di comuni Terre di Castelli - Emilia Romagna

Savignano sul Panaro, suggestivo borgo medievale dalle origini romane, sorge su una piccola altura ai bordi delle colline appenniniche.


L'accesso al borgo è possibile attraverso una massiccia torre difensiva recentemente restaurata. Camminando sul selciato realizzato in ciottoli di fiume, arriviamo ad una graziosa piazzetta circondata da case in cotto, impreziosita da un caratteristico pozzo a forma ottagonale (restaurato nel 1919).


Il vicolo che prosegue dritto si chiude dopo poche decine di metri.

Proseguiamo quindi sulla sinistra salendo verso la parte alta della collina. Sulla via si affacciano una serie di belle case in pietra e in cotto.


All'ingresso di un'abitazione, un segnale turistico indica che essa era inizialmente detta "del Vescovo" per poi assumere il nome di "Casa del Capitano" e infine diventare Teatro. In alto è ben visibile lo stemma dei Contrari appartenente ai signori di Savignano che nel 1409 conquistarono la Signoria.

Continuando a salire, troviamo un'altra bella torre in sasso, risalente al 1026; è dotata di ponte levatoio in quanto aveva un fossato utile a rinforzare i sistemi di difesa del castello.


Superata la torre, poco dopo si arriva ad un'ampia scalinata che conduce alla bellissima chiesa dedicata a Maria Assunta, risalente al 1033. L'edificio spicca per essere stato cementato ed avere un colore arancione acceso.

Curiosità

La cittadina di Savignano sul Panaro dispone di due musei:

- Il Museo dell'Elefante custodisce i resti incompleti di un elefante del pliocenico vissuto circa 2 milioni di anni fa, le cui ossa sono state ritrovate sul greto del fiume Panaro nel 1980.

- il Museo della Venere custodisce una statuetta della "Venere" avente sembianze femminile, ritrovata nel 1925. Scolpita su una pietra dura alta 22 cm di color giallo/verde, la scultura risale a 25.000 anni fa.


Scopri altre meraviglie su www.tuttitaly.com


コメント


     OTTIENI GLI AGGIORNAMENTI DEL BLOG SULLA TUA EMAIL!

IMG_6278.PNG
bottom of page